Libri

Published on luglio 26th, 2016 | by Carla De Felice

Italia

Italia di Fabio Massimo Franceschelli

franceschelli-def

Fabio Massimo Franceschelli, Italia. Del Vecchio Editore, 2016, pp. 280

I centri commerciali o gli ipermercati rappresentano un punto di osservazione privilegiato per uno studio chiamiamolo sociologico della “fauna” che popola le province italiane. Non serve aspettare il periodo dei saldi per capire che questi sono diventati ormai il punto di assembramento per eccellenza, un luogo quasi di culto per tanti, uno specchio per riflettere e analizzare i costumi, le preferenze e le abitudini degli italiani. C’è chi compra, chi lavora, chi passeggia, chi cerca l’aria condizionata, chi vuole rimorchiare: di tutti i tipi, per tutti i gusti. Sono luoghi diversi tra loro eppure in fondo tutti uguali. Proprio come La Cattedrale, ipermercato situato in un luogo non ben identificato del centro sud, coprotagonista con i suoi corridoi e scaffali, di Italia, il romanzo di Fabio Massimo Franceschelli pubblicato da Del Vecchio editore.

“Se quell’ipermercato che qui è chiamato La Cattedrale fosse stato battezzato Le Tre Cime o Le Piramidi non avrebbe mai avuto la stessa forma né lo stesso contenuto, pur rimanendo esattamente quel che è: un’immensa costruzione bianca debitrice di imprecisati modelli architettonici chiesastici.”

Come il centro rosso del vortice della copertina di Ceccato, La Cattedrale rappresenta infatti il fulcro, il punto di partenza o di arrivo da cui si dipanano e convergono le tante storie che orbitano intorno questo luogo quasi mitologico. È proprio di una giornata nell’ipermercato che racconta principalmente questo romanzo. Anche tutti i personaggi, protagonisti o semplici comparse che siano, sono  collegati in qualche modo con La Cattedrale. Troviamo, tra gli altri, un direttore che ha legami con la malavita, un manager italo-francese interessato solo ai profitti, diciassette impiegati tra cui un sindacalista a rischio cassa integrazione, un comico gay, un prete, una casalinga frustrata, una donna che non riesce ad accettare la separazione dal marito. E poi c’è anche Italia, una vecchia donna testarda, ostinata e brontolona, che parla un dialetto strano, di quelli stretti stretti fatti di “ì, ù, ò accentate.”

La struttura della narrazione è poco convenzionale. Impariamo infatti a conoscere i vari luoghi e personaggi, le loro storie, paure e pensieri gradualmente. In ogni capitolo si alterna infatti una voce diversa, combinando talvolta punti di vista singoli intervallati altre volte da racconti più corali. Alcuni episodi e personaggi vengono ripresentati più volte nel corso della lettura, arricchendosi sempre di nuove sfumature e dettagli e conferendo alla lettura un ritmo incalzante e uno stampo quasi cinematografico.

“Fondata sul lavoro. Sì… Proprio. E se il lavoro non c’è come diventa? Infondata sul lavoro. Sprofondata sul lavoro. Sfondata sul lavoro. Affondata sul lavoro. Affondata è la migliore, l’Italia è una repubblica affondata sul lavoro.”

Nel suo romanzo, Franceschelli racconta una crisi, spacciata come economica ma che in realtà ne nasconde una ben più profonda: morale e dei valori. Nel suo Italia non esiste più una divisione netta dei ruoli, le varie generazioni si disprezzano a vicenda accusandosi l’un l’altra di essere responsabile della decadenza in cui sta precipitando il Paese. Parlare di un libro come Italia non è semplice, si rischierebbe erroneamente di farlo passare per un trattato o un saggio sociologico. Non fatevi ingannare allora: Italia è un romanzo travolgente e profondo, scritto benissimo e che, sfiorando vari generi tra cui il dramma, la satira e il racconto grottesco, riesce addirittura a inserire momenti splatter e una bella citazione hitchockiana. Un libro prezioso che riflette in maniera intelligente sull’Italia e sui suoi abitanti, che si lamentano, barcollano, precipitano ma sebbene zoppi e rattrappiti trovano sempre il modo di riemergere dalle macerie.

Carla De Felice

Italia Carla De Felice

Summary:

4.5


Tags: , , , ,


About the Author

L'unico vero realista è il visionario.



Back to Top ↑
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su Instagram

  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • Consigli per gli acquisti:


  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni