Recensioni

Published on novembre 15th, 2017 | by Francesco Papadia

2

Big Mouth

Ideatori: Nick Kroll, Andrew Goldberg, Mark Levin, Jennifer Flackett

Genere: Comedy, Animazione per adulti

Durata: 25’- 27’ 

Lingua originale: inglese

Stagioni: 1

Episodi: 10

Cast: Nick Kroll, John Mulaney, Jessi Klein, Jason Mantzoukas, Jenny Slate, Maya Rudolph

Distribuzione: Netflix

Prima Tv: 29 settembre 2017


Esiste qualcosa più oscuro, sporco, confuso e faticoso dell’adolescenza? Sì, la preadolescenza.
Big Mouth, la serie TV di animazione lanciata da Netflix lo scorso settembre, parla dei grandi e grandissimi cambiamenti che sconvolgono la vita preadoscenziale di un gruppo di poveri ragazzini.
Nick, Andrew e Jessi, i tre protagonisti, vivrebbero una tranquilla amicizia in una tranquilla realtà suburbana ma i loro rapporti verranno complicati irrimediabilmente dai perversi Ormo-mostri, creature che possono pilotare decisioni, impulsi e umori dei ragazzini che hanno raggiunto lo sviluppo sessuale.
I dubbi di Nick, più piccolo di Andrew e Jessi, quindi salvo dall’oppressione degli Ormo-mostri, invece saranno “chiariti” dal fantasma del jazzista Duke Ellington che dimora nella soffitta di casa sua e per quanto riguarda la trama non ho intenzione di raccontarvi altro.

big mouth, recensione, una banda di cefali

Come si fa a non ascoltare i consigli di Duke Ellington?

Big Mouth è una serie divertente, estremamente volgare, iperbolica eppure dannatamente realistica nel raccontare un momento della vita che in passato è sempre stato dipinto in maniera poetica ed edulcorata.
Questa volta la preadolescenza ci viene narrata da bambini con la voce da adulti che si aggirano sperduti in un mondo che improvvisamente li avverte dell’esistenza del loro corpo e lo fa nel modo più sporco possibile – i Peanuts sono cresciuti e sono in preda al panico da ormoni.

I rimandi al capolavoro di Schultz sono quasi obbligati, pochi altri sono riusciti a raccontare così bene la vita attraverso gli occhi dei ragazzini e anche in Big Mouth, come nei Peanuts, gli adulti sono completamente staccati dalla realtà, dai genitori di Nick fin troppo slanciati ed espliciti nei confronti di loro figlio, ai chiassosi e impacciati genitori di Andrew. Fa eccezione la mamma di Jessi, femminista disillusa che prova in tutti modi a disinnescare la bomba a orologeria in cui la figlia si sta trasformando. Oltre a queste similitudini, la serie piazza citazioni in ogni angolo: musicali, cinematografiche e addirittura porno-cinematografiche.

Chi avrà un ruolo chiave sono i personaggi secondari, che renderanno ancora più confusa la situazione, dalla dolcissima Missy a Jay, fanatico di illusionismo, che ha un rapporto tutto speciale con il suo cuscino (qualcuno doveva pur battere la coperta di Linus), passando per Matthew, ragazzino gay (il personaggio più risolto dell’intera serie), che adora mettere benzina sul fuoco.
Una menzione speciale la meritano ovviamente i due Ormo-mostri, interpretati da Nick Kroll (che doppia anche il protagonista Nick e un altro migliaio di personaggi) e dalla fantastica Maya Rudolph. È un peccato che gli Ormo-mostri non siano legati a un singolo personaggio: se pure è vero che l’adolescenza è mostruosa per tutti, per ognuno di noi è mostruosa in modo diverso.

big mouth, recensione, una banda di cefali

Non tutti si meritano il proprio Ormo-mostro

Il cast di Big Mouth è stellare, al suo interno troviamo tutto il meglio dell’attuale comicità americana, quasi tutti sono importanti nomi del Saturday Night Live o hanno recitato nelle migliori comedy degli ultimi dieci anni. Questo aiuta a rendere Big Mouth una serie eccellente che fa la differenza rispetto ad altre serie d’animazione, per l’argomento principale trattato in maniera così brutale e delicata allo stesso tempo, per i personaggi strepitosi e caratterizzati magnificamente ma soprattutto per gli Ormo-mostri – adoro gli Ormo-mostri.

Perché guardare Big Mouth:
Perché ho ancora i segni dell’acne;
Perché in quei giorni non mi sento in ordine;
Perché le ragazze sono un mistero;
Perché quando sono vicino alle ragazze mi viene la sudarella.

Perché non guardare Big Mouth:
Perché non so se voglio sapere la storia del cuscino;
Perché odio gli adolescenti;
PERCHÉ DEVI FARMI SEMPRE TUTTE QUESTE DOMANDE TI HO DETTO CHE NON MI PIACE, MI FA SCHIFO E MI FAI SCHIFO PURE TU, TI ODIO, LASCIAMI VIVERE LA MIA VITA!

Francesco Papadia

Big Mouth Francesco Papadia

Summary:

4.5

Voto:


Tags: , , , ,


About the Author



2 Responses to Big Mouth

  1. Fabrizio says:

    Non l’ho visto ma ne avete parlato in parecchi, dovrò darci un’occhiata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su Instagram

  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • Consigli per gli acquisti:


  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni