Libri

Published on Luglio 18th, 2015 | by Fabio D'Angelo

La banda degli amanti

La Banda degli amanti, Massimo Carlotto, edizioni e/o

La Banda degli amanti, Massimo Carlotto, edizioni e/o

Ragione e sentimento è il titolo di un famosissimo romanzo di Jane Austen, ma anche quello di una delle canzoni più gettonate del panorama neomelodico napoletano. Cosa c’entra Maria Nazionale con la scrittrice di punta del preromanticismo? Chiederete voi. La risposta è semplice. Mentre nel libro il lettore romantico giungerà progressivamente a comprendere la cifra del conflitto tra ragione e sentimenti, nella canzone di Maria Nazionale, lo stesso scopo sarà ottenuta senza fronzoli, in modo brutale, diretto, sbattendo in faccia all’ascoltatore romantico la dura realtà di chi non ce l’ha fatta: quella dell’anima sensibile, schiacciato dal peso di un macigno interiore, rappresentato, appunto, dal conflitto ormai insanabile tra ragione e sentimento.

A suo modo, anche Marco Buratti, detto l’alligatore, personaggio nato dalla penna di Massimo Carlotto, è soffocato da un conflitto simile. Quello di riuscire a far convivere sentimenti che riemergono da un passato ingombrante con le ragioni del qui e ora della vita attuale. Per chi non lo conoscesse, l’alligatore è un ex cantante di blues, che dopo aver passato anni da innocente in galera (anche Massimo Carlotto ha vissuto l’esperienza del carcere per un controverso caso giudiziario, raccontato nel bellissimo libro Il fuggiasco), decide di sganciarsi da un passato doloroso con dosi massicce di calvados o con l’evasione momentanea fornita dalla professione di investigatore privato esercitata senza licenza, ma con l’ossessione per la ricerca della verità. Buratti, in compagnia degli amici Max la Memoria (un passato di latitanza per storie di estremismo) e Beniamino Rossini (gangster di vecchia scuola, fedele ad un rigido codice d’onore), indagherà su varie vicende ambientate in un Nordest violento e volgare.

Nella Banda degli amanti, ultimo atto della fortunatissima saga, all’alligatore il pretesto per evadere dai demoni del passato sarà fornito da una ricca signora che gli affiderà il compito di indagare sulle sorti del giovane amante scomparso dopo una strana richiesta di riscatto.  L’indagine porterà Buratti a stretto contatto con Giorgio Pellegrini, personaggio già noto ai fan accaniti  (come il sottoscritto) di Carlotto per essere stato il protagonista di Arrivederci amore, ciao e di  Alla fine di un giorno noioso.

Pellegrini è l’uomo che ogni padre dovrebbe non desiderare per le proprie figlie, cioè una vera carogna, in grado di mettere da parte il passato (era un ex militante di sinistra della lotta armata),  rifarsi una nuova verginità e accumulare una fortuna, semplicemente aggirando il luogo comune per cui “i sentimenti non devono entrare negli affari”, che non vale se prendi a prestito quelli degli altri.

Pellegrini è l’antitesi dell’alligatore: non soccombe alle emozioni, ma anzi ci gioca, fino al punto di trasformarle in arma di potere. Esempio è il modo in cui usa il proprio fascino sulle donne al solo scopo di  sottometterle e annullarle. Non avendo etica, si spingerà fino al punto di utilizzare il ricatto dei sentimenti per taglieggiare coppie sprovvedute di amanti.

In generale, in questo nuovo capitolo dell’alligatore, Buratti e Pellegrini finiscono col rappresentare di fatto un conflitto insanabile, che come quello tra la ragione e i sentimenti, lascerà macerie e forse un vincitore, ma  questo lo scoprirete però solo leggendo.

La banda degli amanti è un libro che si legge tutto d’un fiato e in cui, come nella migliore tradizione del noir, i fatti e le persone narrate sono il frutto della fantasia dell’autore, ma il contesto no, quello è direttamente agganciato alla realtà: l’anima marcia di un ex ricco Nordest, qui raccontato  in modo straordinario.

Fabio D’Angelo

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2015/07/18/la-banda-degli-amanti/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email
La banda degli amanti Fabio D'Angelo

La banda degli amanti

Summary: La banda degli amanti è un libro che si legge tutto d’un fiato e in cui, come nella migliore tradizione del noir, i fatti e le persone narrate sono il frutto della fantasia dell’autore, ma il contesto no, quello è direttamente agganciato alla realtà.

4

Voto


Tags: , , , , , , , , , , ,


About the Author

è una persona semplice: ama la pasta e patate con la provola, la pizza, il sole, il mandolino e la SSC Napoli 1926. Alla domanda “Progetti per il futuro?”, generalmente risponde: non sottovalutare le conseguenze di una parmigiana di melanzane.



Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • #Repost @ssimonadirosa with @get_repost・・・"Eravamo tutte esaltate e terrorizzate: si stavano avvicinando i mondiali ISI, la gara più importante dell'anno. Non capivo perché fosse così importante. Una vittoria non qualificava per nessun'altra competizione. Nessuna di noi sarebbe andata alle Olimpiadi. Eravamo solo prigioniere nel ciclo continuo del pattinaggio agonistico di medio livello."La recensione su @unabandadicefali, qui basti dire che questo mattone di 400 pagine si legge super velocemente (forse anche troppo) e racconta una deliziosa storia di formazione. Un primo passo per conoscere il talento di Tillie Walden anche in Italia 💙
    • Uno #streetcefalo Batllò, grazie @giorgiare #unabandadicefali #barcelona #instatravel #instatraveling #igersbarcelona
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy