Cefalee no image

Published on Luglio 21st, 2011 | by Mariangela

0

In compagnia di un cefalo di pantano

C’erano una volta due amici, Laura e Pericle. Laura era in Inghilterra a inseguire il futuro, Pericle era in Vietnam a inseguire marmoree chiappe slave.

C’erano i treni inglesi silenziosi e puliti come camere iperbariche, c’erano i treni vietnamiti forieri di strane malattie dermatologiche, e c’era la Freccia del Sud che chi la conosce la evita. C’erano fantastiche persone reali e reali personaggi di fantasia. C’erano allarmi antincendio truffaldini, box-doccia delle dimensioni di scatole di fiammiferi, gabbiani sessualmente attivi e piccioni dall’inconfondibile benvenuto. C’erano insostenibili corsi di inglese, odissee di appartamenti, e soprattutto, c’era tanta tanta ‘nziria.

Un’insofferenza che diventa scherzo e poi racconto, carico di iperboli, come nei viaggi raccontati agli amici nel pub (o a quelli delle mailing list). L’incidente di percorso che assume proporzioni epiche.

C’erano i paradossi del mondo contemporaneo, la comunicazione che con il web si allarga a raccogliere il mondo e poi si stringe fino a chiuderti nella gabbia di facebook. C’era la realtà che non è reale se non diventa reality. E poi c’erano dei cazzotti ben piazzati, di cui non posso parlarvi perché ne risentirebbe il piacere della scoperta. E c’era l’insostenibile precariato. Perché se la cifra dei primi del ‘900 è stata la disgregazione dell’Io, quella dei primi anni 2000 è  la disgregazione del terreno sui cui l’Io disgregato un tempo poteva almeno tenere saldi i suoi disgregati piedini.

Ma soprattutto c’era la sensazione di aver parlato con un’amica, per circa 100 pagine, dalle 2 alle 4  di ieri notte.  Una dote non male per uno scrittore alla sua opera prima. Ed è per questa bella sensazione che ringrazio Laura e il suo Cefalo di pantano.

 

In Compagnia di un Cefalo di Pantano è un libro di Just Laurè (alias Laura Lombardo), ed. Coessenza

 

Roberto

 

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2011/07/21/in-compagnia-di-un-cefalo-di-pantano/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • #Repost @ssimonadirosa with @get_repost・・・"Eravamo tutte esaltate e terrorizzate: si stavano avvicinando i mondiali ISI, la gara più importante dell'anno. Non capivo perché fosse così importante. Una vittoria non qualificava per nessun'altra competizione. Nessuna di noi sarebbe andata alle Olimpiadi. Eravamo solo prigioniere nel ciclo continuo del pattinaggio agonistico di medio livello."La recensione su @unabandadicefali, qui basti dire che questo mattone di 400 pagine si legge super velocemente (forse anche troppo) e racconta una deliziosa storia di formazione. Un primo passo per conoscere il talento di Tillie Walden anche in Italia 💙
    • Uno #streetcefalo Batllò, grazie @giorgiare #unabandadicefali #barcelona #instatravel #instatraveling #igersbarcelona
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy