Cefali TFF no image

Published on Dicembre 2nd, 2011 | by Carla De Felice

TFF VIII giorno, venerdì 2 dicembre 2011 (C)

ore 7:00

La sveglia birichina mi sveglia ogni mattina, ma oggi sono così presa dalla voglia di dormire un’altra oretta che penso veramente di boicottare Virzí e arrivare più tardi… Ma poi cambio idea (per fortuna)

Io e Mariangela prendiamo i soliti posti alla Sala 3 del cinema Reposi, I PIÙ GRANDI DI TUTTI di Carlo Virzì sta per cominciare….

Che risate che mi sono fatta durante il film… Davvero divertente! Loris, il batterista dei PLUTO, rock band scarsa e ormai sciolta da tempo, viene contattato da un giornalista per realizzare un servizio sulla storia del gruppo. I membri si sono persi di vista, si sono “sistemati” e hanno abbandonato la musica. Ma la tenacia e l’insistenza del giornalista riuscirà a convincerli. Diciamo che per storia e personaggi, I PIÙ GRANDI DI TUTTI ricorda un po’ OVOSODO. Se lo si analizzasse nel dettaglio si troverebbero sicuramente tante crepe (soprattutto nella sceneggiatura), ma considerato nel complesso è un film piacevole… Gli attori sono bravi, e come cantano… E alla fine del film il riff di “Mi faccio i cazzi miei” ti entra in testa e non ti molla… Ah come vorrei vedere i Pluto in concerto (sarà per Marco Cocci?:)

Il tempo di fumare la solita sigaretta post-film e ci mettiamo in fila per 50/50 di Jonathan Levine… Onestamente non mi aspettavo questa folla! E chi è seduto dietro di me? Il cantante dei Linea 77… Mamma mia che incontri a prima mattina!

Sto diventando proprio sentimentale… Mariangela dice che ho un problema ormonale, non è possibile che apro le fontane di Versailles ad ogni film! Invece è possibilissimo… io AMO piangere al cinema, mi piace emozionarmi così tanto da piangere e quando un film mi fa quest’effetto guadagna punti in più nella mia classifica… Certo bisogna dire che qui al TFF è tutto più concentrato, ma va bene così (non ho altri film tristi da vedere domani, credo).

Adam è un ragazzo tranquillo: non fuma, non beve, fa sport… è fedele alla sua ragazza anche se lei non vuole fare più sesso con lui. Cerca sempre di essere d’aiuto e non pesare sulle spalle di nessuno. E così continua a comportarsi anche dopo che gli viene diagnosticato un tumore maligno. 50/50 sono le possibilità  che ha di sopravvivere, ma lui ce la metterà tutta. E non sará solo, con lui la madre, il suo migliore amico, e la giovane terapeuta alle prime armi. Una tragicommedia che affronta un tema così doloroso come quello delle malattie terminali (È constatato questo TFF é stato il festival della tragedia: malati di AIDS, tumore, Alzheimer) con ironia e profondità. E soprattutto senza cadere nel patetico o nel melodrammatico, rischio in cui si potrebbe incorrere affrontando un certo tipo di argomenti. Bellissima colonna sonora, splendida regia e attori pieni di talento in un film che secondo me a tutte le carte vincenti per questo TFF.

Il prossimo film in programma è IL TETTO di Vittorio De Sica, per la rassegna Figli e Amanti e presentato da Michele Placido. Il film lo conosco già, ma avevo voglia di vederlo al cinema, De Sica è uno dei miei registi preferiti (non solo il mio lo so) ed ero curiosa di vedere Placido. Sono rimasta un po’ delusa da Placido, un tipo un po’ arrogante e presuntuoso, e per questo una volta esaurito il discorso su De Sica sono uscita fuori:)

L’ultimo film della giornata  (e direi che basta) è THE CATECHISM CATACLYSM di Todd Rohal. Il regista è presente in sala, sono curiosa ….

Il senso di questo film è il non-senso. Vi spiego, chi vi cerca un senso non lo troverà, e farà meglio a non cercarlo. Una storia folle, divertente sì ma non so…

 

Torino Film festival ti prego, non finire domani…. dura un altro paio di settimane, è tutto così perfetto…

 

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2011/12/02/tff-viii-giorno-sabato-2-dicembre-2011/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

L'unico vero realista è il visionario.



Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • Prima di iniziare Genesi 3.0, l’ultimo romanzo di Angelo Calvisi pubblicato da Neo Edizioni, è giusto sapere che può succedere di imbattersi nella morte immotivata di innocenti, in scene di sesso con animali, di guerra, distruzione, amputazioni, onanismo, ferocia religiosa. Ma ormai siamo lettori adulti e vaccinati...#unabandadicefali #leggeresempre #bellochilegge #librisulibri #editoriaindipendente #neoedizioni #libribelli #consiglidilettura #instabook #instalibri #amoridicarta #leggere #libri
    • Metti uno #streetcefalo a #ginevra #unabandadicefali #instatravel #igerssvizzera
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy