Figli di un libro minore

Published on Aprile 18th, 2015 | by Flavia Peluso

S. La nave di Teseo

 

S. La nave di Teseo di V. M. Straka - J. J. Abrams - Rizzoli Lizard.

S. La nave di Teseo di V. M. Straka – J. J. Abrams – Rizzoli Lizard.

In principio fu Lost, alzi la mano chi sia riuscito a trovare un filo logico all’intera serie.

J.J. Abrams continua a sfidare le nostre intelligenze con un rompicapo cartaceo, S. La nave di Teseo.

Il titolo parte da un paradosso filosofico: la leggenda narra che la nave di legno usata dall’ eroe greco Teseo fu conservata intatta nel corso degli anni, sostituendo le parti che si deterioravano con altre identiche. Si arrivò, col tempo, alla sostituzione di tutti i pezzi benché la nave continuasse ad avere la stessa identica forma. A questo punto si poteva ancora parlare di nave di Teseo o si era di fronte ad una nave differente?

Un’entità modificata nella sostanza, ma non nella forma è ancora la stessa entità o solo qualcosa che gli somiglia?

Fin qui, fino al titolo, tutto sembra quindi procedere in modo lineare ma una volta rotto il sigillo preparatevi a vivere un’esperienza unica. Il libro che tirerete fuori diventerà l’oggetto del vostro più sfrenato feticismo, vi trasformerà in un Gollum, ne accarezzerete la copertina mormorando “il mio tesssoroo” mentre cercate di sottrarlo a chi solo prova a toccarlo.

Partiamo dal primo romanzo, La nave di Teseo, è la riproduzione di un vecchio libro, con pagine ingiallite, timbri, etichette di biblioteca e un lieve profumo di carta vecchia (forse sto impazzendo davvero ma io riesco a percepirne l’odore).  Autore di questo romanzo è un certo V.M. Straka, un rivoluzionario, uno dei più misteriosi scrittori mai vissuti.  La storia racconta di un uomo che viene trascinato su una nave misteriosa popolata da strani uomini con le bocche cucite.

Sembra un libro come tanti, vero? Ebbene, quel geniaccio di Abrams s’inventa una storia parallela: un uomo e una donna leggono a turno il libro in una biblioteca e comunicano tra loro con delle note scritte a mano ai margini del testo. Al mistero della nave, raccontato da Straka, si aggiunge la misteriosa ricerca dei due sull’identità dell’autore.  Tra le pagine troverete, inoltre, altri indizi che dovrebbero permettere di risolvere il rebus finale: cartoline, telegrammi, vecchie foto, una mappa disegnata su un tovagliolo, un santino e per finire una strana bussola.

Alcuni parlano di metalibro, altri di gioco letterario, indubbiamente è una dichiarazione d’amore per il libro stampato: tutta la magia di S. non potrebbe mai essere ricreata in un ebook. E’ un’esperienza, una lettura che coinvolge il lettore su più piani fino a trascinarlo in un vero e proprio gioco con l’autore e i protagonisti.

Un encomio andrebbe fatto alla traduttrice che ha cercato di riprodurre in italiano tutti i codici e i messaggi cifrati nascosti nel testo.

Insomma, S. La Nave di Teseo, è un libro perfetto, curato in ogni dettaglio che non lascia nulla al caso.

Tutto questo ha indubbiamente un costo e ahimè il libro non ha un prezzo economico, però fidatevi: saranno i trentacinque euro meglio spesi negli ultimi mesi.

Non lascio un voto al libro perché devo ancora ultimarlo, occorrono almeno quattro letture e sicuramente trascorrerò mesi per capire gli indizi!

Vi lascio con un unico accorato consiglio: compratelo! Leggetelo!

E soprattutto se trovate il filo d’Arianna che conduce alla soluzione dell’enigma, vi prego scrivetemi!

Flavia Peluso

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2015/04/18/s-la-nave-di-teseo/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email
S. La nave di Teseo Flavia Peluso

Summary:

5


Tags: , , , , , , , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • Prima di iniziare Genesi 3.0, l’ultimo romanzo di Angelo Calvisi pubblicato da Neo Edizioni, è giusto sapere che può succedere di imbattersi nella morte immotivata di innocenti, in scene di sesso con animali, di guerra, distruzione, amputazioni, onanismo, ferocia religiosa. Ma ormai siamo lettori adulti e vaccinati...#unabandadicefali #leggeresempre #bellochilegge #librisulibri #editoriaindipendente #neoedizioni #libribelli #consiglidilettura #instabook #instalibri #amoridicarta #leggere #libri
    • Metti uno #streetcefalo a #ginevra #unabandadicefali #instatravel #igerssvizzera
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy