Recensioni

Published on Febbraio 6th, 2019 | by Luigi Ferrara

0

Kidding

Ideatori: Dave Holstein

Genere: Don’t call it a comedy

Durata: 30’ (a episodio)

Lingua originale: inglese

Stagioni: 1

Episodi: 10

Cast: Jim Carrey, Judy Greer, Frank Langella, Catherine Keener, Cole Allen

Produzione: Showtime

Prima TV italiana: Sky Atlantic, 2018 (Sottotitolo: Il fantastico mondo di Mr. Pickles)

Non è una dark comedy, non è un drama, sa far ridere e piangere, a volte contemporaneamente, fa riflettere con il suo estremo realismo, ma non nega qualche momento incredibilmente surreale. Durante la visione dei primi episodi potrebbe capitare di chiedersi: “Che diavolo sto guardando? E perché non riesco a smettere?

Kidding

Fonte: IMDB

Poi basta vedere i principali responsabili di Kidding per capire tutto: Michel Gondry dietro la macchina da presa e Jim Carrey al centro del palcoscenico, riuniti dopo Eternal Sunshine of the Spotless Mind, un capolavoro assoluto.

Gondry ha dichiarato di voler portare a galla tutta la tristezza di Jim Carrey, raggiungendo al 100% l’obiettivo. Il protagonista di Kidding è una superstar della TV dei bambini e mattatore di uno show in cui utilizza svariati pupazzi animati. Nella vita, invece, il pupazzo sembra essere lui: schiavo del suo personaggio Mr. Pickles (tanto da non riuscire a tenerlo separato dalla sua persona reale) e manovrato dal produttore della trasmissione, che è anche suo padre (interpretato da Frank Langella).

Mr. Pickles ha fatto compagnia a intere generazioni di bambini, li ha fatti crescere con le sue canzoncine e i suoi spettacoli spensierati, ma cosa accade se Jeff Piccirillo, la persona reale, non riesce a uscire dal lutto per la morte di un figlio? Cambia tutto, tranne quello che dovrebbe cambiare. E allora Jeff si fa lasciare dalla moglie (finalmente un ruolo complesso per quella meraviglia di Judy Greer) e opprime l’altro figlio, gemello di quello mancato.

Kidding

Fonte: IMDB

Cade in una parabola discendente di tristezza e depressione, e la trasmissione stessa diventa oggetto di discussione, perché “Jeff deve guarire, ma Mr. Pickles sta bene”, come dice suo padre, mentre Jeff vorrebbe elaborare il lutto anche davanti ai bambini.
La presenza della sua famiglia (oltre al padre, anche sua sorella lavora in trasmissione), rende ancora più complicato tenere in piedi un brand così forte, con un impero multimilionario.

Kidding

Fonte: IMDB

Showtime ha sfornato una grande serie, che resta comunque una specie di comedy. L’insegnamento principale è che anche nei momenti più bui si può rendere il mondo migliore con un po’ di gentilezza. Tutto è sempre velato di ottimismo e bontà, come se i due mondi struggenti in cui veniamo immersi (quello televisivo e quello della vita) non fossero mai completamente divisi. Scegliete voi se preferite ridere, piangere o rimanere solo interdetti, ma guardatela perché merita sul serio.

Alla fine magari non riuscirete a capire se il viaggio è stato bello o brutto, ma sicuramente non vi pentirete di averlo intrapreso.

Perché vedere Kidding

  • Perché la bontà d’animo salverà il Mondo
  • Perché Jim Carrey in fondo non è solo quello delle facce buffe
  • Perché non ho paura di piangere davanti alla TV

Perché non vedere Kidding

  • Perché Jim Carrey in fondo mi sta antipatico
  • Perché preferisco qualcosa di più leggero, tipo Peppa Pig
  • Perché non mi piacciono le serie dal genere indefinito

Luigi Ferrara

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2019/02/06/kidding/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email
Kidding Luigi Ferrara

Summary:

4

Voto:


Tags: , , , , ,


About the Author

Lampi di genio e tuoni di stupidità.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • Prima di iniziare Genesi 3.0, l’ultimo romanzo di Angelo Calvisi pubblicato da Neo Edizioni, è giusto sapere che può succedere di imbattersi nella morte immotivata di innocenti, in scene di sesso con animali, di guerra, distruzione, amputazioni, onanismo, ferocia religiosa. Ma ormai siamo lettori adulti e vaccinati...#unabandadicefali #leggeresempre #bellochilegge #librisulibri #editoriaindipendente #neoedizioni #libribelli #consiglidilettura #instabook #instalibri #amoridicarta #leggere #libri
    • Metti uno #streetcefalo a #ginevra #unabandadicefali #instatravel #igerssvizzera
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy