Cefali TFF no image

Published on Dicembre 3rd, 2011 | by Carla De Felice

TFF ultimo giorno, sabato 3 dicembre 2011 :(

Stamattina mi sveglio proprio triste… é l’ultimo giorno: NOOOO!Che cosa farò la settimana prossima? Come riempirò le mie giornate? Voglio vedere altri 40 film, ne ho visti ancora troppo pochi del programma… Facciamo una petizione, qualcosa: “per avere il Torino Film Festival tutto l’anno”…

Un’ora prima al Cinema Reposi e c’è già una fila incredibile… Il pubblico è polemico, non vuole aspettare, teme di non trovare un posto! Primo film della giornata: ALBERT NOBBS di Rodrigo Garcia.

Albert Nobbs è un cameriere in un hotel a Dublino. Cela un grande segreto: è una donna. Diventare un uomo l’ha aiutato a trovare un lavoro. Mr Nobbs lavora duro per risparmiare denaro per riuscire a realizzare il suo grande sogno: comprare un negozio di tabacco. Questi film in costume spesso mi annoiano. Albert Nobbs è una bella storia, ma questi “filmoni” non mi entusiasmano tantissimo. Per questo non so se lo rivedrei…

L’atmosfera al Torino Film Festival oggi non mi piace… Tra il pubblico i soliti volti fedeli, ma anche tante facce nuove. Molti cuoriosi che sono qui per la prima volta. E in coda si sentono solo lamentele e critiche. Vogliono tutti entrare in sala (ma già 3/4 d’ora prima dell’inizio del film) e sembrano scenari quasi da dopoguerra, dove si faceva la fila e si lottava per un pezzo di pane. Fuori al Greenwich c’è chi ferma i poveri volontari, già stressati fino al collo, per fare domande tipo: “Ma chi vincerà il festival? Come, voi non lo sapete in anteprima?” Cose di pazzi…

Nella sala 3 del Greenwich mi aspetta TAYEB, KHALAS, YALLA/OK, ENOUGH, GOODBYE, di Rania Attieh e Daniel Garcia.

Una storia umana, autentica. Per la gestualità e l’espressività dei suoi protagonisti mi sembrava fossero napoletani. Vi assicuro, in alcune scene dimentico addirittura di leggere i sottotitoli, per me stanno parlando in napoletano. Anche la storia è un po’ partenopea: un uomo che vive ancora con la mamma, non riesce a staccarsi da lei e si lamenta in continuazione… Poi la mamma parte per Beirut per trovare dei parenti e lui deve imparare a cavarsela da solo. Interpretazioni genuine, storia originale e momenti molto divertenti. Certo questo film ha ritmi diversi rispetto a quelli occidentali, ma io l’ho trovato davvero incredibile!

L’ultimo film della giornata sarà un bell’horror, come il 70% del pubblico di oggi: INTRUDERS di Juan Carlos Fresnadillo.

Io di solito sono molto suggestiva con certi film, ho subito paura e casco in ogni trucchetto, anche quelli da quattro soldi, tipo “si apre la porta ed esce il mostro”. In INTRUDERS si aprono più porte (soprattutto dell’armadio), esce il mostro senza faccia ma non ho avuto MAI e dico MAI, nemmeno per un attimo, un po’ di paura… E questo significa che il film è davvero pessimo! La storia è terribile, la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti e l’unica lode va alla regia, davvero ben costruita e unica cosa da salvare in questo film. Ed è meglio non sprecare altre parole.

Ho abbandonato la sala un po’ depressa, per fortuna domani ci sarà la replica dei film vincitori, io devo vederne almeno 2:)

 

 

 

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2011/12/03/tff-ultimo-giorno-sabato-3-dicembre-2011/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email


About the Author

L'unico vero realista è il visionario.



Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • Prima di iniziare Genesi 3.0, l’ultimo romanzo di Angelo Calvisi pubblicato da Neo Edizioni, è giusto sapere che può succedere di imbattersi nella morte immotivata di innocenti, in scene di sesso con animali, di guerra, distruzione, amputazioni, onanismo, ferocia religiosa. Ma ormai siamo lettori adulti e vaccinati...#unabandadicefali #leggeresempre #bellochilegge #librisulibri #editoriaindipendente #neoedizioni #libribelli #consiglidilettura #instabook #instalibri #amoridicarta #leggere #libri
    • Metti uno #streetcefalo a #ginevra #unabandadicefali #instatravel #igerssvizzera
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy