Fumetti

Published on marzo 23rd, 2018 | by Giorgia Recchia

0

Black metal

Ognuno di noi può vantare di avere, nella schiera delle proprie amicizie, almeno un amico metallaro. Il metallaro si riconosce facilmente: spesso e volentieri ha capelli lunghi, indossa magliette scure di gruppi con nomi inquietanti e ha un’aria cattivissima. E proprio a questo tipo di stereotipo che appartengono i due protagonisti del fumetto edito in Italia da Diabolo Edizioni, che prende il nome di Black Metal. La storia, realizzata da Rick Spears, narra di Shawn e Sam Stronghand, due adolescenti dall’anima profondamente metal che, ascoltando al contrario il disco di una delle loro band preferite, i Frost Axe, risvegliano forze primordiali e danno vita a una vera e propria guerra tra dèi nordici.

Black metal, Rick Spears , Chuck BB, Diabolo Edizioni, recensione, una banda di cefali

Da subito il lettore si rende conto che la stereotipia dei due fratelli è estremamente marcata ma non per questo noiosa o scontata. Spears riesce a descrivere in maniera molto divertente tutti i luoghi comuni sulla figura del metallaro, con un risultato sicuramente originale.

I due fratelli sono lugubri, annoiati dalla normalità, sprezzanti verso qualunque cosa non sia sintomo di dolore o sofferenza e trovano conforto solamente nella musica metal. Nonostante ciò, essendo due adolescenti, sono costretti a sottostare alle regole di vita comune: devono frequentare la scuola e devono sopportare le attenzioni della premurosa matrigna, che non solo dichiara apertamente di voler loro bene come se fossero suoi figli naturali ma che, soprattutto, non pare notare le tendenze asociali dei suoi figliastri.

Black metal, Rick Spears , Chuck BB, Diabolo Edizioni, recensione, una banda di cefali

Non c’è alcun tentativo di portare l’attenzione del lettore su tematiche sociali o esistenziali, non si vuole porre l’accento sul disagio adolescenziale né sul fascino che il satanismo esercita sui giovani. Spears non vuole fare altro che divertire chi legge e ci riesce molto bene.

Passiamo ai disegni: le tavole sono firmate da Chuck BB, artista californiano, vincitore del premio Will Eisner del 2008. La resa grafica del disegnatore statunitense si sposa perfettamente con la storia di Spears. I personaggi hanno una resa spigolosa, volutamente antinaturalistica, che, forse, in alcuni punti si avvicina allo stile di alcuni manga giapponesi. È quasi superfluo aggiungere che i disegni sono in bianco e nero, non viene aggiunto alcun colore. Tutte queste caratteristiche hanno lo scopo di rendere l’opera di Chuck BB scorrevole e veloce, affinché il lettore ci si immerga e ne venga quasi sopraffatto e, contemporaneamente, ne intensificano la carica farsesca.

Black metal, Rick Spears , Chuck BB, Diabolo Edizioni, recensione, una banda di cefali

Black Metal è, quindi, un fumetto che mescola comicità a luoghi comuni rielaborati in maniera creativa e intelligente, musica metal a mitologia vichinga con un risultato che non può non convincere.

Non ci resta che attendere, con trepidazione, la prossima puntata.

Giorgia Recchia

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2018/03/23/black-metal-di-rick-spears-e-chuck-bb/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email

Tags: , , , ,


About the Author

IL CEFALO CRISALIDE



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • È uscito da pochi giorni ed è in lettura in acquario “La notte non vuole venire” di @alessioarenamusica Grazie @fandangolibri ❤️Foto @ssimonadirosa #unabandadicefali #bellochilegge #instalibri #instabook #booklover #fandangoeditore #alessioarena #libribelli #libri #leggere #editoriaindipendente #booklover #bookworm #stoleggendo
    • Incontri tra cefale a #ricominciodailibri
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy