Libri gli affetti provvisori

Published on Lug 14th, 2018 | by Guest

0

Gli affetti provvisori

gli affetti provvisori

Anna Adornato, Gli affetti provvisori, edizione Wojtek 2018.

Se fosse necessario riassumere Gli affetti provvisori di Anna Adornato attraverso un unico ed esclusivo termine, avrei una enorme difficoltà a individuarlo. Avrei bisogno di una introspezione lunga e lungimirante che possa essere esaustiva e accogliente della complessità che sta alla base del romanzo. Gli affetti provvisori, infatti, è un’opera complessa che non ammette scorciatoie e semplificazioni, muovendosi continuamente sul doppio binario dell’essere e dell’esser-ci della protagonista che, di pagina in pagina, si chiude e si dischiude in molteplici chiavi di interpretazione. La Adornato, grazie a una scrittura volutamente sgraziata, irrazionale, scortese e frazionata, racconta in maniera esemplare le nevrosi di Sophia, la protagonista del romanzo, che evolvono con lentezza tra i dettami dell’imposto e gli affrancamenti del consolatorio affrontando la quotidianità col piglio sartriano dell’Esistenzialismo. Un approdo probabilmente inconsapevole come l’eterna emorragia della Ragione davanti alla Nausea e alla Fine. Sì, la Fine inconsolabile e ineluttabile cui Sophia si aggrappa per giustificare il suo insaziabile appetito di Immobilismo. Lei resta ferma a osservare gli affetti e la loro provvisorietà. Resta ferma a osservare una invisibile macchia di sperma e la depressione post parto della madre. Resta ferma anche per lasciarsi osservare dalle voglie del compagno che non ama ma che ha una casa di proprietà e dalle manie del padre che ne valuta tutti i cambiamenti di peso stringendole i polsi per valutarne l’ampiezza della circonferenza. Gli affetti provvisori racconta la vita secondo Sophia che muove un ciclo evolutivo senza evoluzione, in cui il modello classico del romanzo di formazione si svuota di forma e sostanza. Rispetto al topos narrativo, in Sophia non vi è mai equilibrio né come forma iniziale, né come forma di arrivo della sua esistenza. Si potrebbe parlare di topos intenzionale che, però, la Adornato procede alacremente a decostruire attraverso un continuo susseguirsi di tentativi di riscatto dal Disamore che torna, si ripropone e si incarna nell’infelicità quale unico tratto distintivo che lega la protagonista alla sua terra e a sua madre. Un legame, quest’ultimo, che evidenzia prepotentemente la paura alla base dell’emancipazione dall’autorità genitoriale che Freud analizzava già ne Il romanzo familiare dei nevrotici. Un legame che accosta, questa volta pienamente, Gli affetti provvisori alla eccezionale tradizione del romanzo di famiglia di stampo americano con riferimento soprattutto alla scrittura al femminile di Marylinne Robinson, Joyce Carol Oates  e  A. M. Homes. In tale contesto di riferimento, Anna Adornato si inserisce a pieno titolo tra le autrici che si sforzano di fare letteratura. Ecco, se proprio dovessi scegliere una parola unica e insostituibile con la quale descrivere Gli affetti provvisori probabilmente sceglierei: Letteratura.

Mario Visone

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2018/07/14/gli-affetti-provvisori/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email
Gli affetti provvisori Guest

Summary:

4

Voto:


Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • #Repost @s_tribuzio with @get_repost・・・Di domenica si lavora pure colpiti dall'influenza.Il risultato sarà online per gli amici di @unabandadicefali: sul sito leggerete la recensione di Aquatlantic del maestro Carpinteri. Dopo trent'anni torna a raccontare una storia a fumetti e con la solita potenza grafica vista negli anni del collettivo artistico Valvoline!
    • Un nuovo #streetcefalo panoramico #unabandadicefali #stickers #igerslondon #westminsterabbey
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy