Calamita

Published on Lug 23rd, 2018 | by Calamita

0

La seconda natura

La seconda natura

La seconda natura – Mario Visone – Homo Scrivens 2018 – Collana Direzioni immaginarie – Pagine 125.

«Tanto si fece zitta che anche il suono del respiro divenne memoria.»

Quattro vite, quattro storie, quattro mondi lontani abbandonati nella loro distanza: il quotidiano fatto di odio per la vita che si vive, per il lavoro che si fa, per la gente che si incontra, anche per se stessi. Ma non è l’odio che ha spinto i quattro personaggi verso il proprio personalissimo isolamento: è la paura, che li ha fatti scappare, come animali selvatici in natura.
A un certo punto, però, questa natura cambia, o sembra cambiare, e le loro strade cominciano a stringersi intorno a un unico centro, un nucleo verso il quale condurre il proprio cammino incrociandolo con quello di altri.
Inizia qui La seconda natura, romanzo di Mario Visone. Inizia nel punto in cui i personaggi si rendono conto della necessità di costruire relazione in un mondo e in una società che le ha invece decostruite, polverizzate. Ed è in questo senso che il romanzo di Visone si fa militante, perché la disobbedienza è ciò che resta, che ci resta, per capovolgere l’educazione alla rassegnazione, l’intimidazione all’assuefazione, lo spegnimento di ogni speranza di vita nuova.
Mario Visone è uno scrittore militante, e lo dimostra a ogni pagina: attraverso questa storia è chiaro che vuole ridare potere all’immaginazione, restituendo un invito all’immedesimazione che si fa richiamo alla lotta, alla partecipazione.
Il mondo va cambiato, e l’unico modo che ci resta è farlo insieme, condividendo i percorsi e le esperienze e mettendo in campo le proprie capacità, ognuno per quello che può.
Ed è solo in questa maniera che il sorvegliante allo stazionamento dei pullman, una maestra delle elementari, una ragazza disamorata e un guardiano di una scuola riescono a venire fuori dal loro ordinario per puntare dritto alla propria natura, la loro seconda ma vera natura.

Posizione:

Isola di Ventotene, su un promontorio, a due passi dallo sprofondo che dava sul mare.

la seconda natura

un saluto da ventotene

la seconda natura

spiaggia calanave

Raffaele Mozzillo

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2018/07/23/la-seconda-natura/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email

Tags: , , ,


About the Author

- brevi recensioni di libri appena letti a cura di Raffaele Mozzillo. Il Calamita è un pesce appartenente alla famiglia dei Cefali. Un segno particolare è la pinna pettorale con una macchia nera ascellare. Come gli altri pesci della sua famiglia, nel periodo dell’amore mostra il suo dentino.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • #Repost @s_tribuzio with @get_repost・・・Di domenica si lavora pure colpiti dall'influenza.Il risultato sarà online per gli amici di @unabandadicefali: sul sito leggerete la recensione di Aquatlantic del maestro Carpinteri. Dopo trent'anni torna a raccontare una storia a fumetti e con la solita potenza grafica vista negli anni del collettivo artistico Valvoline!
    • Un nuovo #streetcefalo panoramico #unabandadicefali #stickers #igerslondon #westminsterabbey
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy