Fumetti psichederis inerzia e kaleido

Published on Novembre 14th, 2018 | by Una banda di cefali

0

PsichedEris: Inerzia e Kaleido

Sin dagli esordi, Eris Edizioni si è distinta come casa editrice coraggiosa e visionaria, che dà spazio nel suo catalogo ad autori, esordienti e non, in grado di proiettare il lettore in realtà e dimensioni parallele, al di là del tempo e dello spazio. Tra le ultime uscite PsichedEris, abbiamo deciso di parlavi di due fumetti in particolare: Inerzia di Adam Tempesta e Kaleido di Davide Bart Salvemini.

Inerzia – Adam Tempesta

Inerzia: condizione, temporanea o abituale, di  immobilità, inattività o di sconcertante abbandono fisico o spirituale.
Il nuovo graphic novel di Adam Tempesta, Inerzia, ribalta fin dal principio questa definizione. Comincia ed è subito in movimento, in corsa, in fuga. Questa è solo una delle cose strane che vedrete al suo interno.

Melissa fugge da una banda di tagliagole e trova rifugio in un hotel pieno di stanze misteriose grandi quanto universi. In questo Overlook Hotel interdimensionale, la ragazza non può avventurarsi da sola poichè la casa ha le sue regole, e dovrà quindi essere accompagnata da un guardiano. Se il “ghibellin fuggiasco” aveva trovato nel sommo Virgilio la guida ideale per viaggiare nel suo Inferno, Melissa sceglie come compagno di avventura un gigante mutaforma dall’altisonante nome di Bianchetto.

Dopo Itero Perpetuo, Tempesta prosegue una sua personale ricerca del viaggio come tòpos, ma se nel lavoro precedente i debiti letterari erano vicini all’Odissea omerica – è la storia di un ritorno a casa-, Inerzia è invece un viaggio dickensiano. Come i fantasmi di Canto di Natale le stanze dell’hotel, oltre a catapultarci in mondi allucinati e allucinanti, sveleranno il passato, il presente e il futuro della protagonista.

Ma quest’albergo esiste davvero o è come il negozio di Video Girl Ai? Tra le pagine di questo fumetto avremo sempre l’impressione di essere “non qui, non ora”. L’abilità di Tempesta è quella di riuscire a mantenere un caotico ordine che ci fa sentire spaesati ma mai dispersi.

Il bianco e nero di Itero Perpetuo lascia qui spazio al colore e al contrasto cromatico netto, un po’ Moebius, un po’ Adventure Time e un po’ Rick & Morty. Da Riccioli d’oro a Kill Bill, da Gesù a Matrix: il risultato è un cocktail acido dai colori arcobaleno.

Adam Tempesta continua a farci viaggiare stando seduti comodamente in poltrona:  è forse  questa l’inerzia a cui fa riferimento il titolo? Forse stiamo fermi a immaginare mondi che non esistono quando invece dovremmo chiederci se è il nostro mondo ad esistere.

Kaleido – Davide Bart Salvemini

Le grandi storie non hanno fine, ma infiniti inizi. Continuano a espandersi rendendovi immortali.”

Farsi trip mentali assurdi senza assumere droghe è finalmente possibile, come dimostra Kaleido, lo psichedelico fumetto di Davide Bart Salvemini.

PsichedEris: Inerzia e Kaleido
Non è una storia di pirati. Ma non è neanche una sola storia. È una storia di storie, una matrioska di coloratissime storie” dove al lettore non resta che abbandonare ogni domanda e tuffarsi a capofitto nella lettura. A farsi domande e commenti ci penseranno due personaggi, Mr Tondo e Mr Quadrato, anche loro curiosissimi di conoscere e capire l’evoluzione e i colpi di scena della storia.

Insieme ai due vivremo incredibili avventure, vedremo pirati (che come abbiamo detto pirati non sono), flotte, balene, mostri leggendari, oggetti fantastici, e scopriremo che, dietro l’apparente semplicità del racconto, l’autore riesce invece a inserire riflessioni profondissime sulla vita, la morte, la brama di sapere e conoscenza e anche sul concetto di anima. Un viaggio accompagnato da pochi testi e disegni straordinari, colori sgargianti e psichedelici. Le vignette, poi, sono a dir poco ipnotiche, si estendono (quasi) sempre sulla pagina intera, sono cariche di dettagli da sfogliare, (ri)guardare. Basti pensare alla copertina, che già da sola ha un effetto totalmente magnetico, e invoglia il lettore ad aprire il volume per lanciarsi in quest’opera fuori da qualsiasi schema.

 

PsichedEris: Inerzia e Kaleido

Ma è meglio non svelare troppo perché, come ogni trip mentale che si rispetti, l’esperienza è soggettiva e ciascun lettore può interpretare gli elementi come meglio crede. Non solo, alla fine del viaggio ci si ferma, si tira un respiro profondo, si rianalizza quello che si è appena vissuto e si pensa al momento in cui ripeterlo ancora e ancora e ancora con un’unica certezza: nessuna esperienza sarà uguale alla precedente.

Articolo a cura di Carla De Felice (Kaleido) e Francesco Papadia (Inerzia)

Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.bandadicefali.it/2018/11/14/inerzia-e-kaleido/
Instagram
Twitter
Visit Us
LinkedIn
RSS
Follow by Email

Tags: , , , , , , , ,


About the Author

Amore, ironia e cefalità.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Iscriviti alla nostra Newsletter

    Privacy Policy
  • Seguici su facebook!

  • #unabandadicefali su instagram

    • #Repost @s_tribuzio with @get_repost・・・Di domenica si lavora pure colpiti dall'influenza.Il risultato sarà online per gli amici di @unabandadicefali: sul sito leggerete la recensione di Aquatlantic del maestro Carpinteri. Dopo trent'anni torna a raccontare una storia a fumetti e con la solita potenza grafica vista negli anni del collettivo artistico Valvoline!
    • Un nuovo #streetcefalo panoramico #unabandadicefali #stickers #igerslondon #westminsterabbey
  • Vincitori del premio Radiolibri

    Vincitori del premio Radiolibri
  • BBB (Book Bloggers Blabberling)

    BBB (Book Bloggers Blabberling)
  • Verità per Giulio Regeni

    Verità per Giulio Regeni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy